Cercando Sugar

Ieri sera mi sono imbattuto per sbaglio in uno dei documentari più belli che abbia mai visto. E’ un documentario musicale, chiamato Searching for Sugar Man e racconta una storia ai limiti dell’irreale di cui vi racconto solo qualche cosa. Un poeta-cantautore, due nazioni anglofone, un suicidio misterioso, un successo enorme, la passione per la musica e il giornalismo. Il trailer del documentario è qua sotto, guardatelo e non lasciatevi scappare il film intero, imperdibile per chi ama la musica e le storie vere.  

La strada per Silverstone

Dei tanti documentari che mostrano l’aiuto umanitario e allo sviluppo e/o le situazioni di crisi ve ne suggerisco uno molto particolare realizzato da UNRWA. Il documentario racconta la storia di un gruppo di studenti e aspiranti tecnici meccanici di un istituto superiore di Gaza e la loro partecipazione ad un concorso per giovani progettisti. Il tema del concorso è la concezione e produzione di una macchina da velocità, una specie di piccola Formula 3, che dovrà poi sfidare i progetti degli altri concorrenti sul circuito britannico di Silverstone. Il documentario, realizzato un paio di anni fa, mostra da una parte le incredibili difficoltà della vita “normale” a Gaza, sotto perenne assedio israeliano, e dall’altra la grande forza e lo spirito …

Continue reading

E’ davvero il lavoro che uccide?

Il crollo di un palazzo che conteneva laboratori tessili in Bangladesh, che ha causato la morte ci parecchie centinaia di persone, ha risollevato il problema del rispetto delle condizioni minime di lavoro per i lavoratori nei paesi in via di sviluppo. Per molti la notizia era non tanto il crollo quanto il fatto che pare che Benetton abbia avuto un sub-fornitore che lavorasse nel “palazzo della morte” e che quindi possa esser stata parzialmente responsabile dell’accaduto. Poco dopo, approfittando della grande pressione mediatica, Benetton ha firmato un documento, insieme ad altre firme internazionali, dove si impegna a far rispettare le condizioni di lavoro lungo tutta la filiera di lavorazione dei propri prodotti. Benissimo, sicuramente un buon risultato. Vogliamo allora parlare …

Continue reading

Farsi beccare

L’altro giorno mentre giravo nella dashboard sono finito a curiosare tra i search terms che attraverso i motori di ricerca portano a questo sito. C’è un pò di tutto devo dire, e mi ha sorpreso scoprire la varietà di chiavi e la varietà di ricerche che la gente fa in rete (e soprattutto i suoi risultati più diversi). La maggior parte delle chiavi porta su ricerche che hanno come obiettivo un’esperienza nel settore umanitario, sia nel volontariato che nel campo professionistico (partire volontario / lavorare ONG). Mi sono accorto che recentemente (negli ultimi mesi) questi termini di ricerca sono aumentati, forse un segno che si cercano le soluzioni più disparate alla crisi; nello stesso periodo, è da ricordare, ho ricevuto …

Continue reading