Media / Libreria

Anni di lavoro e viaggi qua e là, fatti di posti maledettamente stupendi e incontri fantastici; libri e risorse che mi hanno spinto a aiutato nel mio vita personale e professionale.

Libreria
Devo dire la verità, ho avuto un pò di difficoltà all’inizio a trovare dei libri che trattassero etica, solidarietà e intervento umanitario in maniera profonda. Questi di seguito sono quelli che più mi hanno ispirato o anche solo tenuto compagnia, alcuni affermati, altri meno, e che vi consiglio. Sono facili da leggere per tutti, per chi è all’inizio, ma anche chi, dopo anni di ruggine, burocrazia, ruotine, vuole fermarsi un attimo per una riflessione.

Solidarietà e intervento umanitario

E. Morin – Terra Patria – Perchè non ci saranno più confini solo quando ogni uomo considererà la Terra come la sua unica patria;

D. Rieff – Un giaciglio per la notte – Il paradosso umanitario, tra il principio, il diritto e l’azione;

M. B. Anderson – Do No Harm – How Aid can support Peace or War – Quando qualcuno vi dirà di fare del “do no harm” sul “field”, come ridurre l’impatto negativo dei vostri interventi. Una manna per tanto tempo;

A. Donini – The Golden Fleece – Manipulation and Independence in Humanitarian Action – Sempre più importante con i nuovi conflitti, le politiche di “stabilizzazione”, gli scenari complessi.

K. McCain – Emergency Sex and Other Desperate Measures – Tre personaggi col caschetto blu raccontano, tra le loro vicissitudini personali, gli errori politico-militari della loro organizzazione;

C. Magone – MSF’s Humanitarian negotiations revealed – Parallelamente opposto, anche gli altri “buoni” col giubottino bianco & rosso, dicono la loro su alcune importanti operazioni umanitarie;

J. – Disastrous passion – Tocca un argomento spinoso, molto spinoso; coppie nell’umanitario.

J. – Mercenary, Missionary, Mystic, Misfit – L’attesissimo seguito di “Disastrous Passion”

Se invece passate dal Burkina vi consiglio di cercare (ma con molta attenzione) il libro “Sankara Le Rebelle” di Sennen Andriamirado, che è un pò difficile da trovare perchè è fuori produzione ma racconta molto bene il Sankara-pensiero e il suo operato alla guida del Burkina.

Sul Congo invece vi consiglio (di Nzongola-Ntalaja) “The Congo from Leopold to Kabila“, che racconta molto bene la storia del paese centrafricano, in maniera non complottistica ma con molte testimonianze dirette. Sui conflitti più recenti invece, di J. Stearns, è fatto piuttosto bene “Dancing in the glory of Monsters“, che attraverso delle interviste di attori protagonisti e non racconta le vicissitudini.

Siccome chi lavora nei Grandi Laghi non può perdersi la questione rwandese non può mancare il racconto di Romeo Dallaire: “Shake Hands with the Devil”. Molto dettagliato e accurato.

Parlando di Afghanistan invece vi propongo qualcosa di un pò diverso che ha fatto BOOM per due ragioni diverse in America. La storia di Greg Mortenson e del suo “Tre tazze di Thè” colpisce e vi aiuta a capire tanto.

Foto
Raccogliere tutte le immagini sarebbe per me troppo difficile. Il web ci aiuta e allora fate un salto su Foto74! per vedere qualche mia raccolta.

Alla fine, se dovete partire per il field, magari un posto sperduto con poca corrente, poca birra e poca gente, fatecelo un pensierino all’oggettino qua sotto. E’ davvero d’aiuto.