Libreria

Quest’anno in spiaggia non portatevi le solite settimane enigmistiche . Nella nuova page Media / Library trovate una piccola selezione di libri importanti se volete lavorare nel settore dell’aiuto umanitario. Sono tra i più importanti – famosi – acclamati e ci sono anche un pò di storielle leggere, sempre a sfondo umanitario. Soprattutto se siete indecisi, volontari o attraversate un momento di difficoltà, fate una pausa e sfogliate uno di questi libri. Vi aiuterà sicuramente. Menzione particolare per Emergency Sex, consigliato a chi vuole scoprire davvero cosa succede dentro quelle mura con il filo spinato.

ma se avessi fatto il giornalista?

La nuova ventata di odio generalizzato sul confronto paesi occidentali/islamici – cristianesimo/islam mi lascia triste e deluso. Ancora una volta, per colpa di media distorti e depravati (per non dire prostituiti) dal potere politico, si è sollevata una marea abietta di condanne e linciaggi. Sembra che non si aspettasse altro che l’occasione per dissotterrare le asce di guerra salvo poi dimenticarsene un paio di giorni dopo, ripiombati nella più cieca ignoranza. Le cose che leggo rendono poca giustizia ai tanti colleghi e amici di paesi islamici che ho conosciuto ed apprezzato in questi anni; di amici americani potrei dire la stessa cosa. Generalizzare comunque è fin troppo facile e qualche giorno fa sono caduto anche io nel tranello. Successe mentre tornavo …

Continue reading

dell’andare all’inferno

L’ultimo mese è stato una carneficina bella e buona di operatori umanitari. Il primo aprile 3 staff UN sono morti in un attacco a Mazr-i-sharif in Afghanistan dove una folla di 3.000 persone inferocite si è lanciata contro il compound UN protestando contro il rogo di un corano negli Stati Uniti. Il quattro di aprile 32 persone tra passeggeri e membri dell’equipaggio sono morti durante l’atterraggio di un aereo UN all’aereoporto di Kinshasa. La maggior parte dei passeggeri erano operatori umanitari. Il totale fa 35, più quelli morti per i “danni collaterali”, tra cui un attivista a Gaza e uno staff UN in Costa d’Avorio. Più naturalmente quelli di cui non si sa … ma che mancano e che mancheranno …

Continue reading