Caro Barack,

complimenti per la vittoria; Bravo, hai evitato il peggio, che vincesse quell’altro. Non era facile, si vedeva che eri stanco, ce l’avete messa tutta entrambi, davvero, 2.600 Milioni di dollari spesi in campagna elettorale non sono pochi, sono più di quanto servirebbero per rispondere ai bisogni essenziali in DRC, Afghanistan e altri 3-4 paesi… Non ti scrissi 4 anni fa, però avevo buttato giu delle intenzioni che avevo raccolto in questo post. Posso dire di non essermi granché sbagliato, se non per i militari americani rei di abusi che sono ora a giudizio… Lo faccio ora invece, perché visto che sei più libero dai fantasmi della rielezione magari avrai più tempo per pensare ad azioni coraggiose e spregiudicate. Ti chiederei di guardare …

Continue reading

Rwanda

Secondo giorno in Rwanda e seconda visita nei campi. Questa volta va molto meglio, se non fosse che devo prendere un taxi per arrivare all’ufficio UNHCR a Kigali perchè l’autista era in ritardo. Dopo gli incontri e il briefing di rito parto per Kyumba paesino vicino al campo di Gihembe. Questo campo è il grande dei tre presenti in Rwanda e nonostante presenti qualche problema di spazio in meno non è davvero tanto men peggio. La visita va più tranquillamente, ho più tempo per discutere, rincontrare persone e organizzazioni che già operano nel campo. C’è qualche iniziativa spontanea che merita incoraggiamento … chissà. Inizio pomeriggio torno a Kigali e posso passare il pomeriggio a lavorare, che fortuna. La mattina dopo …

Continue reading

Dove c***o sta Kibuye?

Dove eravamo rimasti? Dopo 4 giorni a Lubumbashi torno facendo tragitto inverso, via Kamina e Kalemie, a Bukavu e neanche il tempo di posare il sacco e l’indomani sono di nuovo in strada verso il Rwanda. Per chiudere il giro nei Grandi Laghi non può mancare una visita ai campi dei rifugiati congolesi. Il programma prevede di partire alle 7 da Bukavu per arrivare a Kibuye. L’autista arriva già qualche minuto in ritardo, dobbiamo poi aspettare alle 8 per prendere il laissez-passer. Poi dobbiamo aspettare le 9 per prendere l’assicurazione della macchina per il Rwanda. Poi alla frontiera dobbiamo aspettare ancora 30 minuti per i soliti motivi incogniti. Alla faccia di quelli che ti dicono “pas des problemes”. Siamo in …

Continue reading